Salta navigazione.
Home
attraverso la democrazia partecipativa e deliberativa, promuovere l'economia ecosolidale

Sono le azioni che contano. I nostri pensieri, per quanto buoni possano essere, sono perle false fintanto che non vengono trasformati in azioni. Sii il cambiamento che vuoi vedere avvenire nel mondo

(Gandhi).

DALLO STATO DI DIRITTO ALLO STATO D'ANIMO

"Governare è far credere" diceva Niccolò Machiavelli.

Governare è far accettare al popolo per vero o giusto qualcosa.

Anche oggi si governa agendo sui processi psicologici, sugli stati d'animo dei cittadini.

Si governa con la paura, l'emergenza, l'urgenza, il pericolo di qualcosa o qualcuno.

Si governa con la mancanza di informazione, le mezze bugie, le mezze verità, ma anche con una informazione confusa e ridondante.

La guerra dell'Euro

Chi scrive la legge di stabilità ? Sulla strada di Letta la bomba a orologeria del "Two-pack"

DI GUIDO GENTILI
ilsole24ore.com

"Two-pack", una bomba ad orologeria? Il Commissario agli Affari economici, Olli Rehn, arriva martedi a Roma per un'audizione al Parlamento italiano, dove spiegherà il senso delle "raccomandazioni" europee ( leggi l'intervista al Sole 24 Ore). È la prima volta che accade, e non sarà ultima. Perché inizia, sotto la bandiera generale del "maggiore coordinamento", una fase nuova per la politica economica italiana, una sorta di "cogestione" dei cui effetti la classe politica italiana ha parlato finora distrattamente. Sbagliando.

Allende, l'ultimo discorso all'Onu


L'11 Settembre 1973 in Cile un golpe militare rovesciava il presidente socialista Salvador Allende, democraticamente eletto tre anni prima. Ricordiamo Allende, a partire dal suo intervento all'Onu pochi mesi prima di morire, in cui denunciava lo strapotere delle multinazionali che stavano sottraendo il potere alle democrazie in tutto il mondo.
Il servizio di Elisa Marincola

GRECIA: L'ESPLOSIONE SOCIALE E' INEVITABILE

Sentire lo scandalo della disegualianza sociale

Abbiamo monopolizzato l'idea della trasgressione senza riuscire a costruire un mondo vivibile e alternativo.
di Simonetta Fiori
--------------------
Intervista a Marco Revelli
--------------------

Una moneta comune per uscire dall'euro

Già ora in Europa le stesse banconote non hanno più lo stesso valore che hanno in Grecia o in Germania. È cominciata l'esplosione della moneta unica? [F.Lordon] Molti, specialmente a sinistra, continuano a credere che l'euro verrà modificato. Che passeremo dall'attuale euro austeritario a un euro finalmente rinnovato, progressista e sociale. Questo non succederà. Basta pensare all'assenza di qualsiasi leva politica nell'attuale immobilismo dell'unione monetaria europea per farsene una prima ragione.

LA BBC SGOMENTA PRENDE ATTO DELLA SITUAZIONE ITALIANA. MENTRE LA PICCOLA E MEDIA INDUSTRIA COLLASSA: DOPO IL DANNO LA BEFFA

Rilassiamoci, se ci è possibile divertiamoci come possiamo e come ci piace, facciamo il pieno di energia e prepariamoci alla imminente campagna elettorale che inizia tra dieci giorni.

Come i tartari del deserto di Buzzati

Presidenzialismo: è a Bruxelles la vera battaglia per salvare la nostra Costituzione.
di Giorgio Cattaneo

Mps, Mancini: Nomine decise dalla sinistra. Con ok Gianni Letta e Berlusconi

L'ex presidente della Fondazione Mps spiega ai pm che la sua nomina fu proposta da Alberto Monaci (ex Margherita), mentre per i consiglieri Querci e Pisaneschi ci fu l'assenso del Cavaliere. "Decisero i maggiorenti della politica locale e regionale e condivisa dai vertici della politica nazionale"
di Redazione Il Fatto Quotidiano | 2 agosto 2013

Sfrattato insieme con le sue 180 pecore Il pastore ha in affitto casa e terreno

DA VENTISEI anni ha in affitto un immobile e un porzione di terra in località Forni dell’Accesa di proprietà del Demanio regionale.

La Costituzione stravolta nel silenzio. L'appello contro la riforma presidenziale

Lucarelli, Salvi, Ingroia, La Valle, Giulietti e altri chiedono una firma per fermare la procedura di modifica della Carta messa in opera dalla maggioranza delle larghe intese. Che affossa l'articolo 138, umilia i parlamentari e tiene all'oscuro l'opinione pubblica. Mentre il Porcellum resta

AAA ITALIA SVENDESI


Quasi oscurata dalle altre notizie che hanno occupato le prime pagine dei giornali la settimana scorsa, la tematica più importante è un'altra: il nostro Paese si prepara a svendere immobili e altri gioielli di famiglia, oltre a varare nuove norme, per un totale, parziale quanto si vuole eppure niente affatto modesto, di 400 miliardi.

Le disuguaglianze insostenibili

Mentre le ultime rilevazioni dell’Istat indicano un vero e proprio crollo dei consumi delle famiglie, uno studio commissionato dall’Unione Europea, Gini-Growing inequality impact, ha messo in evidenza che l’Italia è tra i paesi europei che registrano le maggiori diseguaglianze nella distribuzione dei redditi, seconda solo al Regno Unito, e con livelli di disparità superiori alla media dei paesi Ocse.

«Ladra miseria», oltre 3 milioni di persone vivono nella povertà  assoluta - la campagna di Libera

Diseguaglianze e disoccupazione in costante aumento. Il 19% della popolazione italiana è indigente
La campagna / LIBERA E IL GRUPPO ABELE LANCIANO DODICI PROPOSTE PER VENIRNE FUORI

Non siamo in Egitto. Decide il parlamento

La Superpotenza apre la caccia grossa ai dissidenti

Il sequestro del presidente della Bolivia rappresenta una novità eccezionale e gravissima, che manifesta un salto di qualità dell'imperialismo americano.
di Pino Cabras - fonte megachip

Datagate, ovvero l'arte di fingere stupore

Washington spia non solo i cattivi, ma anche i buoni: i suoi alleati. Il che offusca la giustificazione secondo cui questa brutta cosa è rivolta ai terroristi.
di Giulietto Chiesa

Adesso l'hanno chiamato "Datagate" (sulla scorta del famoso Watergate che affossò Richard Nixon), ma avrebbero potuto chiamarlo "Echelon-2", visto che è niente di meno che una riedizione dello scandalo che rivelò agli europei la sgradevole circostanza di essere stati spiati a lungo, impunemente, dal grande alleato d'oltre oceano, già una decina di anni fa.

Il Datagate di Monti: blitz degli 007 sui dati possibile senza via libera dei giudici

Il decreto approvato dall'ultimo governo, come denuncia l'avvocato Fulvio Sarzana, spalanca le porte ai servizi di sicurezza "in via amministrativa e senza il necessario controllo del garante della privacy". E mentre l'esecutivo Letta tace su Prism, la sorveglianza in Italia risulta più opaca di quella americana. Perché negli Usa è stata approvata dal Congresso
di Eleonora Bianchini | 18 giugno 2013 | Il Fatto quotidiano.it

Quel paese deluso - Barbara Spinelli (Repubblica) 29/5/2013

STRANE elezioni amministrative. Le capisci se l'occhio guarda oltre, se vede quel che accade intorno e ha viva la memoria. Le elezioni ci mostrano un'Italia che diserta il voto (quasi la metà dei romani si astiene) e al tempo stesso, ovunque, proliferano iniziative, associazioni.

Pd e Pdl, da Penati a Tarantini ecco il super inciucio di affari e favori

All'origine delle larghe intese sul governo Letta, tra i due partiti esiste una sorta di bicamerale permanente dei soldi e dello scambio (e in alcuni casi, del sesso a pagamento). Come dimostrano le vicende dell'Ilva di Taranto, del sistema Sesto, del Monte dei Paschi di Siena. E delle escort bipartisan del rampante imprenditore pugliese

Reddito minimo garantito, la proposta di legge popolare

La consegna alla Camera della proposta di legge d’iniziativa popolare sul Reddito minimo garantito apre una fase nuova nel rinnovamento delle politiche sociali e di tutela del reddito in Italia.

Partiti, non solo finanziamenti pubblici: ecco chi sono i benefattori della casta

Nel 2006 Benetton divise equamente 1,1 milioni tra Forza Italia, An, Lega, Udc, Ds, Margherita, Prodiani. Ma non è l'unico: i signori del mattone (Bonifaci, Salini, Gavio e altri) vantano una tradizione bipartisan. Dai Riva a Della Valle, da Zamparini a Caprotti, Da Romeo ai Merloni ecco scelte e cifre degli ultimi anni

La fine degli inceneritori e la Stalingrado di Parma

CatasTroika

RITORNO ALL'AGRICOLTURA. E AGLI DEI

L'austerità  é l'ideologia dei super-ricchi

L’influenza della dottrina dell’austerity non può essere compresa senza parlare anche di classi sociali e di diseguaglianza. Il programma dell’austerity rispecchia da vicino, la posizione dei ceti abbienti, ammantata di rigore accademico. Ciò che il più ricco un per cento della popolazione desidera diventa ciò che la scienza economica ci dice che dobbiamo fare.
di Paul Krugman (premio nobel economia)

Profilo di Enrico Letta, alias Monti junior

“Io ce la metterò tutta perché gli italiani non ce la fanno più dei giochetti della politica.”
Enrico Letta

Al di là del volto pulito, dei 47 anni ben portati e dei modi più o meno galanti di Enrico Letta, è bene conoscere alcune cose sul suo passato recente e remoto, per capire che cosa ci riserva il futuro.

Posizioni politiche ed economiche:

- Appoggio incondizionato a Napolitano-Monti, suoi compagni nella loggia segreta (“mega-P2 globale”) Gruppo Bilderberg e nella loggia semi-segreta e super-esclusiva creata da Rockefeller: la Commissione Trilaterale;

Il sacco di Siena

Chi sostiene l'onorevole


Tutto quello che c'è da sapere su Vedrò, il think tank di Enrico Letta e Angelino Alfano, insieme dal 2005. È una delle fondazioni e associazioni guidate da politici, che non sono tenute alla trasparenza sulla provenienza dei contributi che ricevono.

Condividi contenuti